Skip to content

May 8, 2010

2

alimentazione e nutrizione

Ti chiederai cosa centra l’alimentazione e la nutrizione con lo studio.

In realtà le implicazioni sono maggiori di quelle che credi.

Per esempio ti capita di:

sentirti pesante dopo il pasto tanto da dover fare due passi o andare a dormire invece di rimetterti a studiare?

sentirti scarico già al mattino con voglia di studiare pari a 0?

avere giorni in cui perdi facilmente la concentrazione?

voler fare tante cose ma arrivare a sera accorgendoti di averne fatte la metà?

studiare meno di quanto ti sei prefissato?

sentirti demotivato, spento, affannato?

Chiaramente le cause sono varie, ma a volte dipende anche da un’alimentazione distratta.

Chi opera nel settore sostiene che i problemi emotivi come quelli che ho citato poco fa, hanno origine per oltre il 50% da una scorretta alimentazione.

Queste tesi sono sostenute da dati scientifici che mostrano come la mancanza di una proteina o l’eccesso di un minerale nel corpo crei scompensi in alcune aree del cervello compreso il sistema nervoso.

La cosa ha iniziato ad incuriosirmi, tanto che nell’aprile del 2008 ho scelto di seguire un corso di nutrizione online.

Non avevo mai seguito nulla del genere prima, forse letto qualche libro su certi tipi di dieta ma non avevo una culutra particolare a riguardo.

La sorpresa è stata grande quando ho scoperto il modo di lavorare degli organizzatori, che si fanno chiamare wellness coach.

Loro hanno trovato questo metodo molto in linea con le mie idee.

Invece di darti una dieta da seguire, iniziano spiegando la teoria ma in un modo che capirebbe anche mia nonna. 😀

Questo perchè la teoria ha la pratica funzione di spiegare cosa accade all’organismo se mangi un certo alimento piuttosto che un altro, lasciando fuori tutte le dottrine mediche e soprattutto il linguaggio medichese (e menomale visto che studio economia). Una volta che hai consapevolezza i suggerimenti pratici vengono da sè. 🙂

Seguendolo mi sono appassionato sempre più, tanto che ho iniziato una serie di ricerche per conto mio ed ad oggi continuo a scrivere nel loro blog, chiedere, indagare, condividere.

Visto che il corso dura solo 4 lezioni è impensabile ricevere anche solo la base della nutrizione (normalmente è un percorso universitario di 3 anni). Infatti il loro intento è di dare degli strumenti per saperti difendere da tutta la pattumiera alimentare che trovi in giro.

Insomma ti insegnano cosa  ti avvelena e cosa ti fa bene. Una volta che ne sei consapevole, a te la scelta, ma almeno non ti fai più prende in giro! 😉

In fondo alla pagina riporto il sito internet se vuoi dargli un’occhiata, intanto ti mostro un esempio pratico per farti avere un’idea di quanto la mente sia strettamente collegato al corpo.

Alcuni studi hanno rilevato che bere la giusta quantità d’acqua ogni giorno aiuta, tra le altre cose, ad ossigenare le cellule.

Forse già lo sapevi…la cosa interessante però viene ora. 😮

Il cervello funziona come un muscolo, contiene cellule che se ben ossigenate riescono ad aumentare la performance dell’organo stesso.

Ora qual è una delle funzioni del cervello? Te lo dico io, la capacità di concentrazione e ritenzione delle informazioni (un parolone per dire memoria).

La conseguenza è che bere 2 litri circa di acqua al giorno aiuta a mantenersi concentrati, oltre a far bene per altri motivi.

Detta in altre parole, quando ti senti deconcentrato, invece di prendere un caffè bevi 1 o 2 bicchieri d’acqua e vedi cosa cambia.

Buona bevuta 🙂

Cristian

P.S. per chi fosse interessato ecco il sito di cui parlavo prima

www.autodifesalimentare.it/blog

Read more from studio e nutrizione
2 Comments Post a comment
  1. Barbara
    May 13 2010

    Ciao Cristian,

    post molto interessante, che tra l’altro ricalca in pieno la mia esperienza personale. Il fatto di bere caffè o chissà quale altra cosa nella speranza di mantenersi svegli e concentrati sullo studio è un’utopia. Mi capitava infatti di essere sveglia si, ma sorretta da una scarica energetica che mal si accordava con la
    disposizione mentale necessaria per incamerare nozioni.

    Molto bello il paragone del cervello con un qualsiasi altro muscolo!

    Ma a differenza del muscolo, il risultato finale del potenziamento delle capacità del nostro cervello (sia con il miglioramento della sua ossigenazione che hai messo in luce tu, sia con strategie qual il cambio delle abitudini o esercizi di memoria ecc), non è un banale aumento quantitativo di forza come accade per i muscoli, ma è piuttosto di tipo qualitativo, ovvero ci dona più creatività e memoria…. E direi che non è affatto male!

    Alla prossima,
    Barbara

  2. admin
    May 13 2010

    Ciao Barbara, grazie per aver risposto ed aver dato la tua esperienza sul caffè.
    Anche su questa bevanda ci sarebbe da dire…magari aprirò un post apposito. 🙂
    Quanto dici sugli effetti dell’ossigenazione del cervello è un’importante conferma a quello che ho scritto, anzi sei riuscita a chiarire ancora di più il concetto.
    Ti faccio anche i miei complimenti per essere stata la prima ad aver lasciato un commento sul blog, hai rotto il ghiaccio. 🙂
    Buona giornata
    Cristian

Share your thoughts, post a comment.

(required)
(required)

Note: HTML is allowed. Your email address will never be published.

Subscribe to comments