Skip to content

June 25, 2011

19

preparazione esami universitari: tempi

Organizzare lo studio vuol dire anche aver ben chiaro: cosa studiare ed  in quanto tempo.

Il cosa lo stabilisci nel momento in cui decidi quale esame preparare. Per il quanto tempo, invece, ne ho già parlato in precedenza, ma oggi lo guardiamo sotto un’altra luce.

In sostanza, la domanda è: meglio studiare qualche ora al giorno per più giorni o concentrare il tutto in una giornata intera di studio, o magari farsi la nottata?

La risposta corretta, come spesso dico è: dipende.

In questo blog, come avrai notato, non si va a caccia di risposte assolute, che secondo me quasi non esistono, ma piuttosto si guardano diverse opzioni dalle quali si può scegliere liberamente. Sperimentare è la parola chiave. ;)

A me non è mai capitato di preparare esami in 1 solo giorno, magari in 4, ma non in 1.

Conosco persone invece che si sono trovate bene a studiare tutto il giorno prima, passando anche brillantemente l’esame.

Quello che occorre guardare, secondo me, è il numero di ore che, con grande franchezza, sei disposto a dedicare ad ogni singola giornata di studio. Ti saranno capitati periodi in cui ti sentivi in piena forma ed accettavi di studiare molte ore al giorno. Come, immagino, ci sono stati anche momenti nei quali, arrivare a studiare 2 ore era un peso ed insieme una gran soddisfazione.

Quindi, primo elemento: valuta il tuo stato attuale di concentrazione e motivazione.

Con grande sincerità verso te stesso, chiediti: io, in questo momento, quante ore sono disposto a studiare al giorno per questo esame? Se non ne hai idea, sperimenta. Oggi inizia a studiare finchè ce la fai, così lo saprai. Poi calcola quante ore sono passate… et voilà!

Secondo elemento: la capacità di studio varia a seconda del periodo

Questo mutamento è dovuto a:  condizioni fisiche, mentali ed emotive (e qualcuno dice anche astrali ed astrologiche… voglio vederti a studiare quando nettuno entra in venere, mentre toro salta il recinto :D)

A questo punto puoi fare due cose:

1) assecondare il tuo umore. Studiare quindi il numero di ore che senti, e da lì pianificare i giorni che ci vogliono per preparare l’esame

2) cambiare atteggiamento. Metterti cioè in uno stato più produttivo ed attivo, modificare i tuoi pensieri e cambiare l’emozione del momento, di modo che sia un’alleata per la concentrazione e lo studio.

Come universitario, ho vissuto entrambi gli stati. Il primo è più un seguire la corrente, il secondo, invece si attiva quando vuoi prendere in mano la situazione e gestirla a tuo piacimento.

Vediamo i pro ed i contro

assecondare il tuo umore:

pro: morbidezza, rilassatezza, fare con i propri tempi, seguire il proprio istinto, accogliente

contro: rischio allungamento dei tempi per la laurea, rischio tendenza alla pigrizia, rischio insoddisfazione nel lungo periodo

cambiare atteggiamento:

pro: stato di picco, attivazione energia, attingere a nuove energie, positività, forza dell’intento, obiettivo chiaro

contro: rischio ansia, agitazione creazione di forti aspettative, aumenta lo stess, allontanare da sè tutto il resto

Come vedi ogni atteggiamento ha delle conseguenze, alcune positive, altre no. Io li ho vissuti tutti e due, e ad oggi non ne ho ancora scelto uno, nel senso che a seconda del periodo decido se attingere da uno o dall’altro.

Dipende molto anche da come vedi la vita. Un trainer, motivatore, allenatore, ti spronerebbe ad andare oltre, a darti di più, un meditatore, monaco zen, guida spirituale di qualche genere, ti inviterebbe a cercare la tua armonia innanzitutto.

Anche qui, nessuno dei due ha più ragione dell’altro, sono due ruoli, e possono andare bene entrambi, dipende essenzialmente dal momento.

Come dico nell’ebook, che puoi scaricare gratuitamente nella colonna di destra, il ruolo non è la persona. ;)

Buona giornata

Cristian

——————————————

link correlati

obiettivi in pratica

pianificazione e consigli pratici

organizzare lo studio: griglia settimanale

mappa del sito

mappa del sito

PDF    Send article as PDF   
19 Comments Post a comment
  1. simona
    Oct 5 2011

    Ciao,sono una studentessa che lavora di pomeriggio e che vorrebbe preparare gli ultimi esami in maniera più veloce (ho 31 anni e non ce la faccio più) e con ottimi risultati.In genere sottolineo un paio di volte e poi riscrivo i punti più importanti per fissarli ed organizzare meglio il discorso. Mi aiuti ad organizzare lo studio ( un metodo da seguire) che mi aiuti a studiare molte pagine al giorno e preparare un esame anche in 2 mesi????Grazie!!!

  2. admin
    Oct 5 2011

    Ciao Simona, benvenuta nel forum.
    La tua domanda è un po’ generica. Per aiutarti mi occorre avere un po’ di informazioni in più.
    1) da quanto tempo non dai esami?
    2) credi sia un problema legato al metodo di studio o alla motivazione nel passarli?
    3) quando hai i prossimi appelli?
    4) a che punto sei oggi?

    A seconda che sia un problema di metodo di studio o di motivazione, le strategie da seguire sono diverse.
    Nel primo caso partirei dall’organizzazione del tempo secondo i tuoi impegni, capendo quante ore in una settimana puoi effettivamente dedicare allo studio, da lì si può vedere qual è la modalità più congeniale per te.
    Se è un discorso di motivazione, allora bisogna riprendere in mano quelli che sono gli obiettivi che ti spingono a laurearti nonostante lavori e poi tutto il discorso vien da sè.

    Fammi sapere.
    Ciao
    Cristian

  3. Khris
    Oct 10 2011

    Ciao, sono appena atterrato sul pianeta Università xD.
    Io vorrei fare tutto al meglio, ho il pomeriggio libero e solo la mattina ho lezione..
    Il primo appello agli esami sarà a gennaio/febbraio.
    La mia intenzione sarebbe di portare due materie, che comprendono entrambe ben 3 libri più appunti.
    Volevo chiederti è una cosa possibile? Come potrei organizzare il tempo? e sopratutto meglio studiare una materia alla volta, o un po’ una e un po’ l’altra? Dalle 3-4 ore sono disposto a Studiare

    grz per l’eventuale risposta ciao

  4. admin
    Oct 11 2011

    Ciao Khris benvenuto sia nel blog che sul pianete Università! ;)
    Quella che mi fai è una domanda importante.
    Ne ho parlato a lungo in questo post scelta degli esami
    Se ti piace fallo sapere anche ai tuoi amici di facebook cliccando su mi piace (sotto il titolo).
    Aiuterai loro e me a sviluppare questo progetto. :)
    Ciao
    Cristian

  5. Cristina
    Nov 14 2011

    Ciao! Ho deciso di dare nella sessione di Gennaio 4 esami (3″arretrati” ma già studiati con schemi personali, e uno di cui sto frequentando ora le lezioni), sono tutti esami di diritto di media difficoltà. Non so ancora le date degli esami ma prevedo dal 9 Gennaio in poi fino a metà Febbraio.
    Come mi consigli di procedere con lo studio? Vorrei studiarli ora insieme, e ripassarli poi solo una settimana prima dell’esame (dedicandomi solo a quella materia).
    Ma questo sistema non mi convinve molto, perchè temo di fare confusione. Come mi consigli di procedere?
    Ciao

  6. admin
    Nov 15 2011

    Ciao Cristina, benvenuta nel blog! :)
    Non è la prima volta che mi fanno una domanda su come pianificare gli esami.
    Ancora una volta la risposta principale è: non c’è il modo giusto, ma il tuo modo.

    Non ti preoccupare, non è la risposta definitiva, ma solo il punto di partenza. ;)
    Mi piace comunque chiarire, prima di tutto, questo concetto, per cui il modo di pianificare gli esami di amici che hanno successo, non è detto che vada bene anche per te.
    In realtà anche il tuo modo di pianificare che andava bene il semestre passato, può cambiare in questo semestre.
    La regola quindi è la flessibilità. Una volta che hai capito le regole del gioco, puoi stravolgere anche ogni mese la pianificazione degli esami se questo porta maggior efficienza.
    Bene, ti chiederai, e quali sono queste regole?
    Eccole:
    1) meglio accorpare esami simili o della stessa area nello stesso periodo
    2) se hai molto tempo davanti prima della sessione di esami, inizia a preparare il più difficile
    3) studiare a blocchi (1 esame alla volta) o in modo alternato (3 esami insieme) è una tua scelta, nessuno può dirti cosa è meglio per te, occorre sperimentare
    4) tendenzialmente se usi mappe mentali, qualche tecnica di memoria, studi (non leggi) giorno per giorno, ed usi la tecnica del ripasso, difficilmente ti confonderai. Con altri metodi non garantisco.
    5) sperimenta e adatta su di te, ricordando la legge della flessibilità

    Questo in generale. Se vuoi approfondire il discorso ti consiglio di leggere i link correlati che trovi in fondo a questo articolo.
    Se ci sono altri dubbi sono qui. :)

    Buona giornata
    Cristian

  7. Vincenzo
    Feb 9 2012

    Ciao Cristian, vorrei un tuo parere riguardo all’organizzazione degli esami. Mi mancano 10 esami alla tesi e vorrei ottimizzare il tempo. il problema che spesso prima incontravo era quello di non superare l’esame al primo tentativo, mi trascinavo la materia per mesi e mesi. Adesso grazie all’aiuto del tuo sito, sto facendo grandi progressi e vorrei concretizzare gli esami rimanenti poichè sono materie anche piuttosto toste.

    Mi mancano: Dir. Commerciale, Scienza delle finanze, Diritto tributario, Diritto Civile, Diritto Processuale Civile, Diritto Penale, Diritto processuale Penale, Diritto Amministrativo e infine una materia a scelta.

    Gli appelli a disposizione prima della fine dell’anno accademico sono: Maggio, Giugno, Luglio, Settembre ed Ottobre. Poi inizierei ad essere fuori corso. Vado al dunque la mia domanda è la seguente:

    Come potrei dividerle?

    Io vorrei fare a maggio, giugno e luglio, le seguenti materie:

    1) scienza delle finanze (poi cambierebbe il libro, aggiornamento normativo),
    2) Diritto tributario (stesso discorso di sopra)
    3) Diritto del lavoro (dovrebbe cambiare il libro con le riforme)
    4) materia a scelta (semplice e mi permetterebbe di concentrarmi sulle altre).

    Le altre da dividere negli altri mesi. Mi piacerebbe avere un tuo parere.

    Grazie.

  8. admin
    Feb 16 2012

    Su questo argmento è stato svolto coaching individuale on line.

  9. admin
    Mar 2 2012

    Questo quesito è stato risolto durante il coaching individuale.

    Come sta andando con la pianificazione Vincenzo?

    Buon we.

    Cristian

  10. Vincenzo
    May 16 2012

    Ciao Cristian, grazie al tuo aiuto di coaching ero riuscito a fare un buon piano per terminare le materie mancanti al più presto. Il problema è questo: alcune date sono “saltate” poichè sono state spostate. Ora alcune coincidono con altri esami ed altre le ritrovo troppo ravvicinate: ad es. 28 -30 giugno e 2 luglio (sigh!). In questi casi credo non ci sia molto da fare…

  11. admin
    May 17 2012

    Ciao Vincenzo,
    mi fa piacere che il lavoro fatto insieme abbia dato i suoi frutti!! :)
    Anche a me è capitato di dare 2 esami nello stesso giorno. In teoria esami dello stesso anno non dovrebbero essere nello stesso giorno e se ciò accade puoi parlare con uno o entrambi i prof per vedere di spostare uno dei due esami.
    Se invece il problema è che non credi di fare in tempo a preparare tutto, allora inizia a prepararne una e magari a settembre dai le ultime due, oppure due prima delle vacanze e l’ultimo a settembre.
    Fammmi sapere

  12. Rita
    Nov 30 2012

    Buona sera,
    anche io sono una studentessa lavoratrice, con problemi però anche di motivazione e di gestione del tempo. Non riesco a darmi dei tempi di studio che siano giusti nel senso che tendo a sopravvalutare i miei tempi. Di solito ci metto parecchio a preparare un esame perché devo leggermi tutto un testo crearmi un’idea e poi partire con lo studio e la schematizzazione, inoltre non riesco a ripassare subito dopo aver studiato. Risultato: sono molto fuori corso e sono anche demoralizzata. Inoltre se mi presento all’esame ho spesso problemi di ansia e mi agito così tanto da non ricordare nulla.
    Mi farebbe piacere un consiglio…

  13. admin
    Dec 2 2012

    Ciao Rita,
    la tua situazione è comune a tanti studenti.
    Purtroppo non riesco a darti una risposta in due righe perché la tua situazione tocca diversi nodi:
    - organizzazione
    - motivazione
    - autostima
    - tecniche di memoria

    comunque hai due alternative:
    1) vai su mappa del sito e con pazienza ti leggi tutti i post che ho scritto su questi 4 temi (sono in ordine cronologico e raggruppati per tema)
    Vantaggio: è gratis
    Svantaggio: devi avere costanza e voglia di trasformare da sola certe convinzioni ed abitudini

    2) inizi un percorso di coaching con me
    Vantaggio: ti seguo passo passo in un processo di trasformazione che interessa tutti gli aspetti citati
    Svantaggio: essendo questo per me un lavoro oltre che una missione mi faccio pagare. Per i dettagli consulta la sezione about me –> coaching

    Buona serata

    Cristian

  14. vanessa
    Dec 4 2012

    Buonasera è la prima volta che apro questo blog. Complimenti per la semplicità e la chiarezza con cui riesci a risolvere le varie problematiche. Sono una studentessa di giurisprudenza, sono al terzo anno purtroppo in questi tre anni per problemi vari e vasti ho sostenuto solo 3 esami. Adesso voglio ripartire, è darei il massimo. Ho deciso di sostenere per gennaio- febbraio questi esami:
    Esami orali
    diritto romano
    diritto costituzionale
    filosofia del diritto
    diritto privato

    Esami scritti
    politica economica
    intermediari finanziari
    informatica

    Cosa ne pensi di questa pianificazione? come gestisco il tutto al meglio ? grazie in anticipo per la disponibilità :)

  15. admin
    Dec 4 2012

    Ciao Vanessa benvenuta e grazie dei complimenti.

    Difficile dire cosa ne penso di questa pianificazione, bisogna vedere quando hai iniziato a studiare, qual è il tuo grado di motivazione, a che punto sei coi programmi ecc…

    Quello che posso consigliarti è di andare sulla mappa del sito dove troverai diversi post raggruppati per argomenti sull’organizzazione, in particolare quello che ti interessa è nel tema universitari e studio che trovi scorrendo la pagina verso il basso oltre la metà.

    Fammi sapere se c’è qualcosa che non ti è chiaro.

    Buona serata.

    Cristian

  16. Rossella
    Aug 2 2013

    Ciao Cristian, sono Rossella, studentessa universitaria che a settembre dovrà sostenere 4 esami.
    Mi piacerebbe avere un tuo consiglio a riguardo.

    Il 2 settembre ho il primo… Il 10 ho il secondo, l’11 il terzo e il 17 il quarto…

    Mi sto concentrando maggiormente su quello del 10 e 17 poichè sono quelli che devo assolutamente superare… Gli altri 2 sono più teorici.
    Uno di questi urgenti è un esame di Statistica “Psicometria II” dunque ci vorrà tempo per esercitarmi, non solo per la teoria.

    Proverò a seguire il tuo metodo delle mappe mentali con i 4 quadranti e a verificare dopo 12-24 ore…

    Quante ore al giorno potrei studiare per ciascuna materia, dividendo le pagine per il numero di giorni disponibili?

    Vorrei tanto gestire al meglio le mie ore di studio e di riposo…cominciando a studiare dalla mattina presto…cosa che vorrei fare ma raramente riesco..

    Attendo tue notizie…. Cordiali saluti

  17. admin
    Aug 2 2013

    Ciao Rossella non c’è uno standard sulle ore di studio giornaliere. E’ qualcosa di totalmente soggettivo.
    Tieni inoltre conto che agosto è un periodo strano… ricordo di aver avuto sempre troppe aspettative in quel mese.
    Di fatto, soprattutto se sei in villeggiatura, è difficile riuscire a mantenere i ritmi normali di studio.
    Per quanto mi riguarda ricordo che studiare anche solo 2 giorno a settimana era una fatica! E chiaramente mica tutto il giorno, al mattino 2 ore e a pomeriggio altre 2 o 3 ore.

    Ma ripeto non esiste uno standard, ognuno è fatto a modo suo e soprattutto ognuno ha una motivazione personale diversa dagli altri.

    Fai bene a procedere con una suddivisione per pagine così come hai letto… se fossi in te comunque abbonderei con l’imprevisto portandolo anche al 50-60%.

    Ad esempio oggi è il 2 agosto, mettendo che già da domani inizierai a studiare vuol dire che hai 30 giorni per prepararti il primo esame. Ebbene forse ti conviene procedere con una stima prudenziale, calcolando le pagine che ti mancano per finire, anche se nel tuo caso credo sia più gli esercizi sugli argomenti dell’esame, come se avessi all’incirca 10 giorni.
    Questo magari può aumentare l’ansia al momento, ma almeno eviti il senso di colpa perché non riesci a studiare.

    Se poi riesci ad essere più ligia tanto meglio, vorrà dire che il 25 agosto sarai già pronta. ;)

    Buono studio

    Cristian

  18. anna
    Feb 21 2014

    Buon giorno
    ho scoperto il sito per caso. Sono molto demotivata poichè non riesco a sostenere esami in modo soddisfacente. Premetto che ho ripreso gli studi lo scorso anno, ho 40 anni e due figli. La mia media è 27 ma con che fatica….quando sono davanti ai prof dimentico tutto e fatico a iniziare un discorso. Mi riprendo quando cominciano a farmi domande mirate solo così carburo. Leggo, ripeto, sottolineo, riassumo, approfondisco, ma non riesco a tradurre in parole il mio pensiero. Potrei dire di tutto invece…forse creo troppa confusione nella mia mente??? Quale metodo di studio mi consigli??? Adesso pur studiando non sto dando esami, ho paura di bloccarmi nuovamente. Grazie
    Grazie

  19. admin
    Mar 17 2014

    Ciao Anna in due parole è un po’ difficile dire cosa potresti fare.
    Probabilmente la componente emotiva gioca un brutto scherzo nel tuo caso. In questo senso ti consiglio di scaricare gratuitamente l’ebook “esame orale” che trovi sulla colonna di destra e rileggerlo se lo hai già letto. Lì trovi diversi esercizi per rilassarti prima dell’esame.

    Un’altra cosa pratica che puoi fare è leggere la sezione sulle mappe mentali (in alto nella pagina mappa del sito trovi tutti i link).
    Se diventi abile a disegnare e studiare sulle mappe mentali riesci ad organizzare anche meglio i discorsi.

    Fammi sapere.

    Ciao.
    Cristian

Share your thoughts, post a comment.

(required)
(required)

Note: HTML is allowed. Your email address will never be published.

Subscribe to comments

Follow Me