Skip to content

September 10, 2011

come passare l’ultimo esame 2

In come passare l’ultimo esame 1, ho fatto una carrellata su quali sono i fattori chiave per riprendere in mano la situazione, superare blocchi e limiti e finalmente passare l’ultimo esame!

Sulla parte legata alla creazione degli obiettivi, alla motivazione ed allo scopo, ho già parlato abbondantemente in passato. Oltre questo, ho anche consigliato di cambiare ambiente. Se per te stare a casa vuol dire distrarsi, allora vai a studiare in biblioteca, per esempio, o in università.

Meglio ancora se sfrutti questo consiglio, trovandoti con qualcuno per ripetere o fare esercizi. E qui nasce un’altra domanda.

Se ti sei arenato sull’ultimo o sugli utlimi esami, magari chi conoscevi ha già finito e non hai altri contatti in università. Quindi ti dici che studierai da solo, ma poi la giornata passa con un nulla di fatto.

Come fare a trovare qualcuno con cui studiare se non conosco nessuno che deve dare il mio stesso esame?

Ti rispondo raccontandoti quello che è successo a me.

Il mio ultimo esame, come dicevo nel post precedente, è stato informatica. Purtroppo è uno di quegli esami dove, ad ogni appello, passa circa il 10% degli iscritti. Molti lo ritengono l’esame più difficile della facoltà (compreso diversi professori). Io l’ho messo sicuramente sul podio dei più difficili.

Come si passa un mostro del genere quando, tra l’altro, non hai più voglia di studiare?

Risposta: oltre quello che ho detto prima, trovando un gruppo di studio!

Bene, e come lo trovo sto benedetto gruppo di studio?

Io in concreto ho fatto così: ho inserito su google le parole chiave del nome dell’esame e della facoltà. A quel punto è stata una sorpresa. Una decina di annunci, di persone diverse, che davano ripetizione non solo di quella materia, ma preparati in modo specifico sul tipo di esame che dovevo sostenere io.

Ho chiamato quindi tutti i contatti, data la scelta, per vedere chi mi andava più a genio. Alla fine ho sentito più affine una certa Lara, che organizzava dei gruppi di studio. Da lì ho conosciuto altre persone, quasi coetanee, che versavano nella mia stessa situazione, e come si dice: l’unione fa la forza! Ci siamo trovati ogni giorno per studiare insieme e darci manforte.

Alla fine era diventato stimolante studiare informatica, per tutto quello che si muoveva intorno.

Come sempre, il contesto fa la differenza! Stare a casa, o studiare sempre negli stessi posti, non è stimolante come imbattersti in situazioni, persone e contesti nuovi.

Il consiglio migliore che posso darti oggi, quindi, è questo: prepara l’ultimo esame con qualcuno che è nelle tue stesse condizioni. I modi per trovarlo sono tanti:

  • ripetizioni di gruppo
  • annunci in bacheca
  • forum della tua università
  • associazioni studentesche (ottima fonte di informazioni e notizie)

solo per citare le prime che mi vengono in mente.

Per cambiare una situazione, occorre fare qualcosa che non avresti fatto prima, qualcosa che ti porta fuori dalle abitudini e schemi mentali. Quindi a maggior ragione, se hai delle resistenze a studiare in gruppo, e ad usare questo tipo di vie alternative, questa può essere la miglior occasione per te, per superare l’impasse.

Buon lavoro.

Se hai bisogni di aiuto o supporto io sono qui. Puoi lasciare un commento o scrivere a studentiuniversita@gmail.com 🙂

Ciao

Cristian

——————————————

link correlati

obiettivi in pratica

preparazione esami universitari: tempi

pianificazione e consigli pratici

organizzare lo studio: griglia settimanale

mappa del sito

mappa del sito

Share your thoughts, post a comment.

(required)
(required)

Note: HTML is allowed. Your email address will never be published.

Subscribe to comments