Skip to content

October 11, 2011

7

come far pace con lo studio

Finora ho affrontato il tema studio da un punto di vista razionale. Infatti ho parlato principalmente di:

  1. preparazione esami
  2. tecniche di memoria
  3. organizzare lo studio

I medoti di studio più efficaci, invece, si basano sia sull’uso delle corrette strategie e metodologie di studio, che sul giusto approccio emotivo.

Del resto il nostro cervello è composto da 2 emisferi, chiamati appunto: emisfero razionale ed emisfero emotivo. Puntare solo su uno dei due emisferi, quindi, ti permette di accedere al massimo al 50% del tuo potenziale.

Anzi non è del tutto esatto. Visto che non si può decidere di accendere e spegnere a comando un emisfero o l’altro, quando inizi a studiare, ed usi quindi la parte razionale, automaticamente anche delle aree della parte emotiva si attivano.

E’ normale quindi studiare con entrambi gli emisferi, ma quello che non è scontato è sapere come gestirli entrambi.

Quante volte ti sei sorpreso a pensare a 1000 cose, mentre il libro continuava a rimanere aperto sulla stessa pagina?!

Di contro, quante volte hai ottenuto ottime performance sullo studio, per esempio avendo passato un esame preparato in pochi giorni, o essere stato fino a notte fonda a studiare, o ricordarti a distanza di tempo molte informazioni di un esame pur non avendolo usato tecniche di memoria?!

Questi sono tutti esempi di come l’emisfero emotivo influenza, nel bene o nel male, i tuoi risultati nello studio.

Il discorso quindi non è disattivare la parte emotiva, ma imparare ad usarla come alleata!

Quali sono i possibili vantaggi?

  • aumentare la concentrazione
  • diminuire i tempi di studio
  • ottenere risultati migliori
  • sentire piacere in ciò che si studia
  • sentirsi più entusiasti e soddisfatti
  • mantenere il focus sull’obiettivo
  • sentirsi più presenti a se stessi
  • ricordare più nozioni più a lungo
  • ottenere voti migliori

queste sono i primi vantaggi che mi vengono in mente.

Come ti sentiresti a provare tutto questo? 🙂

Ora lo so che la tua domanda è: dimmi come faccio, presto!!! 😀

Una cosa alla volta.

Intanti sappi che addestrare la propria parte emotiva è più complesso che addestrare quella razionale.

Quindi se hai impiegato del tempo, e fatto tanto esercizio, per imparare ad organizzarti od apprendere le tecniche di memoria, per disciplinarti e modificare le tue emozioni, occorrerà ancora più esercizio e pazienza.

Inoltre non pensare che il cambiamento avverrà da oggi a domani. Consideralo più come un disciplinarsi giorno per giorno.

Se ti senti pronto/a a sviluppare questa parte della tua mente, leggi il prossimo articolo dove ti darò una serie di indicazioni base sulla concentrazione e rilassamento.

Per ora ti lascio riflettere su quanto detto.

Se hai domande puoi postarle qui sotto.

Ciao

Cristian

7 Comments Post a comment
  1. Gabriel
    Oct 12 2011

    Ciao Cristian !!
    Come va ? Consueto splendido lavoro col tuo blog, rinnovo i complimenti !
    Attendevo con ansia che affrontassi questo argomento…da sempre il mio tallone d’achille. Non vedo l’ora di leggere il seguito…
    Saluti !!

    Gabriel

  2. admin
    Oct 12 2011

    Ciao Gabriel,
    grazie dei complimenti.
    Posso chiederti in cosa trovi maggior difficoltà circa lo studio?
    Cristian

  3. Gabriel
    Oct 12 2011

    Ciao Cristian,
    fin dai primi anni delle superiori (Ora sono al quinto di università..) ho faticato sempre tantissimo a trovare motivazioni e concentrazione. Ho sempre mille cose che mi frullano in testa, non riesco mai a sgombrare la mente e predisporla allo studio. Così mi ritrovo fuori corso con una media molto alta ma poche materie date…colpa anche della mia stupida mania di perfezionismo ! Ho consultato spesso il tuo blog che mi ha aiutato molto, soprattutto per quanto riguarda la programmazione dello studio…ma finchè non trovo la forza di volontà per mettere il tutto in pratica al meglio non ho speranze..xD
    Grazie per l’interessamento.
    Saluti.

    Gabriel

  4. admin
    Oct 13 2011

    Ciao Gabriel,
    l’emotività legata allo studio è molto più presente ed invasiva di quanto si pensi.
    Hai già letto il tread su come passare l’ultimo esame?
    Lì si parla molto di emotività e do dei suggerimenti su come uscire dai momenti di empasse.
    Ciao
    Cristian

  5. Gabriel
    Oct 13 2011

    Caro Cristian,
    grazie mille per il consiglio ! Non avevo letto quel thread perchè sono ben lontano dall’ultimo esame e non pensavo potesse essermi utile per il momento..xD..vado a leggerlo subito !!
    Grazie ancora !
    Saluti.

    Gabriele

  6. admin
    Oct 21 2011

    Ciao Gabriel,
    in effetti ultimo esame può essere fuorviante come titolo, ma quello che volevo trasmettere è in generale legato a come passare un esame che ci blocca,
    che spesso per molti coincide con l’ultimo o gli ultimi.
    Fammi sapere se ti è piaciuto o eventuali approfondimenti che vorresti sul tema.
    Ciao
    Cristian

  7. Jan 27 2012

    Ottimo articolo!! Vorrei sottolineare la voce “mantenere il focus sull’obiettivo” . Questo punto mi ha aiutato molto a sostenere gli ultimi anni della Laurea specialistica 🙂 Avere un obiettivo chiaro e cercare sempre di trovare il lato positivo anche se gli esami non vanno come vorremmo.
    😉

Share your thoughts, post a comment.

(required)
(required)

Note: HTML is allowed. Your email address will never be published.

Subscribe to comments