Skip to content
5

corso di memoria

Dopo una lunga ricerca durata mesi, ho selezionato quello che secondo me è il miglior corso di memoria che puoi trovare oggi nel nord Italia.

Questa selezione viene da anni di esperienza di collaborazione con diverse società di motivazione e corsi di memoria.

Prima di spiegarti i criteri di scelta ti dico quali sono, o dovrebbero essere le caratteristiche di un buon corso di memoria:

  1. argomenti del corso
  2. praticità
  3. congruenza dell’istruttore e collaboratori
  4. assistenza post corso
  5. rapporto qualità/prezzo
  6. aggiornamento del corso

Te le spiego brevemente

1. argomenti del corso

Di prassi si seguono queste fasi:

A) Acquisizione: saper insegnare e far apprendere le tecniche

B) Comprensione: puntare l’accento sulla necessità di capire quanto si studia prima di memorizzare

C) Organizzazione: seguire un percorso che parte dalle tecniche base, conversione fonetica, a quelle più evolute, memorizzare parole straniere, formule, mappe mentali, fino all’esercizio finale

D) Ritenzione: mantenere nel tempo le informazioni una volta studiate (altrimenti non ha senso seguire un corso di memoria ;))

Se un corso di memoria non offre neanche questa base, scartalo subito.

2. praticità

Un corso di memoria è pratico quando ti fa acquisire velocemente delle tecniche in grado di migliorare le tue performance di apprendimento. La praticità è il risultato! Un corso è pratico al 100% quando tutti i corsisti ottengono ottimi risultati velocemente. Questa è una caratteristica fondamentale, che però non tutti i corsi hanno.

3. congruenza dell’istruttore e collaboratori

Di solito i corsisti dovrebbero occuparsi di apprendere l’informazione più che giudicare chi gliela sta fornendo. Nella realtà questo capita poche volte. E’ compito dell’istruttore essere esempio vivente dei mille usi che si possono fare delle tecniche di memoria. Questo vuol dire professionalità, altrimenti che me la stai solo vendendo!

4. assistenza post corso

Dopo il corso sarai pieno di informazioni ed avrai fatto anche tanta pratica. A qeuel punto si tratta di adattare tutto quello che sai fare agli esami universitari. Per questo un corso di memoria che si rispetti dovrebbe garantire almeno una decina di ore di assistenza individuale. E’ proprio qui che si vede la qualità e professionalità dell’istruttore e collaboratori.

5. rapporto qualità/prezzo

Sono stato studente anche io e so cosa vuol dire avere i soldi contati. Il mio corso di memoria, nel 2002 l’ho pagato per conto mio, ma già lavoravo. Un genitore che capisce l’utilità di una laurea, può essere disposto a fare da sponsor per la tua formazione, ma ne deve valere la pena. Ciò vuol dire che se spendi 2000 euro per un corso di memoria (no, l’investimento non è così elavato, tranquillo), devi trovare lavoro almeno 3 mesi prima per dire che l’investimento ha fruttato.

Perchè? Semplice, se ti laurei almeno 3 mesi prima, inizi a guadagnare 3 mesi prima. Con uno stipendio netto da 800 euro al mese hai già recuperato il costo del corso, col vantaggio di avere una formazione che nessuno potrà mai portarti via.

Ora, se applichi abitualmente le tecniche di memoria puoi tranquillamente dimezzare i tempi di studio, quindi puoi o finire 1 anno prima o trovare un lavoro part time mentre studi.

6. aggiornamento del corso

Oggi esistono società che hanno mantenuto la struttura dei corsi di memoria di 10 anni fa. Questo non è possibile! Un corso di memoria che si rispetti, deve mantenersi al passo coi tempi. Le esigenze cambiano, i programmi pure, ogni giorno si scopre qualcosa di nuovo su: cervello, memoria, concentrazione ed apprendimento. E’ necessario portare una ventata di novità al corso e tenerlo aggiornato nel tempo per soddisfare le esigenze di oggi degli studenti.

In questi mesi ho valutato una decina di corsi di memoria ed ho notato questo:

Molti rispettano almeno 4 punti su 6, di media quindi il livello si è mantenuto alto nel tempo.

Un paio rispettano tutti e 6 i punti, e solo una punta l’accento sulla praticità che è poi la prova del 9 per vedere se il corso funziona.

E’ una società di Milano che ha introdotto per prima, e per ora è l’unica, una tecnica di apprendimento molto efficace che usano in alcune fasi del corso, e che permette di creare forti riferimenti alla mente, dando dei chiari messaggi all’inconscio di facilità nell’apprendimento e buona riuscita dell’uso delle tecniche.

La tecnica in questione si chiama psych-k e la società si chiama egoformazione.

Questa società che, nota importante, si occupa di formazione privata ed aziendale, insegnando anche tecniche di memoria, ha capito che quello che mancava ai corsi di memoria era trasferire la voglia ed il piacere ai corsisti di applicare quanto imparato nel quotidiano, dalla preparazione degli esami alla lista della spesa. Infatti avrebbe senso, secondo te, seguire un corso di guida sicura ed usare quello che hai imparato solo in autostrada?!

La memoria è la tua macchina e ti accompagna tutta la vita, le tecniche di memoria sono il tuo corso di guida sicura.

Un corso di memoria funziona veramente quando tutti i corsisti che vogliono migliorarsi usano normalmente le tecniche, dallo studio al memorizzare il nome di chi ti si è appena presentato e ricordarti chi è a distanza di anni.

Visto che amo la praticità, sono andato alla ricerca di una società che avesse questo stesso obiettivo nell’insegnamento. Troppe volte ti tocca studiare materie che non hanno senso, solo perchè qualcuno anni fa ha stabilito che non puoi non sapere quelle cose se ti vuoi laureare, almeno fuori da questi contesti accademici trova chi ti fa raggiungere davvero un risultato, altrimenti rimane tutta una bella teoria.

Ricapitolando, quali sono i punti di forza e debolezza di questo corso di memoria?

Punti di forza:

  • rispettate pienamente i 6 punti base che identificano un buon corso di memoria (argomenti del corso, praticità, congruenza, assistenza post corso, rapporto qualità/prezzo, aggiornamento del corso)
  • forte orientamento della società egoformazione al risultato
  • uso della psych-k come innovativa tecniche di ancoraggio tra la parte conscia e quella inconscia (che ti ricordo rappresenta il 95% del tuo cervello, averla quindi come alleata è sicuramente meglio)
  • esperienza pluriennale nella formazione aziendale e privata
  • associato al corso di memoria, tecniche di lettura veloce
  • cordialità dell’istruttore, del personale e dei collaboratori
  • richiesta ai corsisti della valutazione del lavoro svolto
  • oltre 10 ore di assistenza individuale post corso
  • uso della motivazione per aumentare le performance e mantere alti gli standard raggiunti
  • forte congruenza nell’uso delle tecniche
  • simpatia e cordialità
  • prezzo competitivo rispetto alla qualità offerta
  • istruttore di spych-k tra i primi in Italia con esperienza pluriennale

Punti di debolezza:

  • sedi solo nel nord Italia (Milano, Pordenone, Treviso, Venezia)
  • pochi collaboratori
  • mancano alcuni comfort nella sede di Milano, es. aria condizionata

Questa è una recensione, non una pagina di vendita.

Per conoscere l’investimento del corso ed avere maggiorni informazioni contatta: egoformazione

Cristian

5 Comments Post a comment
  1. Giuseppe
    Nov 15 2011

    Ciao Cristian,
    ho una domanda relativa ai corsi di memoria.
    Secondo te è possibile applicare le tecniche di memoria allo studio universitario imparandole dai libri? oppure ritieni sia fondamentale la frequenza di un corso?

    Ciao e grazie in anticipo della risposta

  2. admin
    Nov 15 2011

    Ciao Giuseppe e benvenuto! 🙂
    Sai anche io mi sono posto la tua stessa domanda anni fa.
    Anni prima di frequentare il corso di memoria avevo comprato dei fascicoli che vendevano settimanalmente in edicolo sullo stesso argomento.
    Risultato?
    Ad oggi ho tutta la collezione, ma ho letto solo i primi 5 fascicoli! 😀
    Certo un libro, o anche un videocorso, ti da le stesse informazioni teoriche del corso, quello che cambia è:

    1) al corso fai continuamente esercizio, quindi vuoi o non vuoi in 2 giorni impari le basi delle tecniche di memoria
    2) al corso vivi l’energia del gruppo. Oltre a conoscere persone interessanti, vi date una mano, affrontate le stesse difficoltà… un po’ come preparare un esame tosto da solo o con degli amici
    3) il corso è ovviamente interattivo. Non capisci? Fai la domanda.
    4) il corso basa la sua efficacia prima sulla motivazione e poi sulle tecniche, il libro non può farlo allo stesso modo
    5) un corso di memoria serio ti offre almeno 10 ore di assistenza post corso proprio per farti applicare le tecniche a quello che stai studiando!

    Queste sono le prime cinque differenze che mi vengono. Poi sai, tutto è possibile, non ne conosco ma ci sarà qualcuno che ha imparato le tecniche leggendo un libro.
    Ma se mi chiedi tra i due quali preferisco, ti dico subito che il corso batte il libro 50 a 1.

    Io non collaboro più con società che si occupano di corsi di memoria, ma non molto tempo fa ho selezionato, con criteri oggettivi, il miglior corso di memoria che puoi trovare nel nord Italia. Se abiti in Lombardia o regioni vicine, può essere una buona occasione per approfondire il discorso.

    Trovi maggiori dettagli nella sezione corso di memoria, in alto sopra il titolo.

    Se posso aiutarti in qualche altro modo fammi sapere.
    Buona giornata.
    Cristian

  3. Valerio
    Nov 17 2012

    Complimenti per il blog….
    sai, io ho applicato le strategie da te spiegate su diversi esami, e mi sarebbe piaciuto frequentare un corso, ma vivendo a Bari mi era impossibile arrivare in Lombardia!
    Il mese scorso, un mio amico mi ha invitato alla presentazione di un corso di memoria proprio a Bari, alla fine della quale, sono rimasto molto stupito, perchè non credevo si potesse arrivare a risultati simili, alla fine nonostante il costo (non proprio basso) mi sono iscritto e devo dire che ho scoperto di avere delle capacità straordinarie…
    Volevo solo dirti grazie, perchè senza di te forse non mi sarei mai avvicinato a queste tecniche fantastiche, anzi…consiglio a tutti di fare un corso perchè per quanto tu spieghi molto bene, nelle poche righe del blog credo sia difficile dire tutto…ancora tante grazie e continuo a seguirti…
    Ciao Valerio

  4. admin
    Nov 17 2012

    Ciao Valerio grazie della tua testimonianza e del tuo entusiasmo! 🙂

    Grazie anche per la fiducia. Personalmente consiglio anche io a tutti coloro impegnati nello studio di investire in un corso di memoria.
    E’ tutto un discorso di prospettiva. L’investimento lo fai una volta e quello che impari ti dura per sempre.
    Saresti disposto a spendere 2000 euro se sapessi che per il resto della tua vita impiegherai la metà del tempo a studiare qualsiasi cosa?

    Ebbene, un corso di memoria non costa neanche la metà e ti permette di ottenere questo risultato, prove alla mano!

    Diritto privato: 400 pg, preparato in 7 giorni
    storia economcica: 1200 pg, preparato in 9 giorni
    tecnica industriale e commerciale: 500 pg, preparato in 4 giorni

    giusto per citare i primi che mi vengono in mente. 🙂

    Mi sono entusiasmato anche io a parlare di questo argomento! 😀

    Cristian

  5. LOREDANA
    Apr 4 2013

    Ciao sono Loredana una ragazza di 36 anni semplicemente una benzinaia ma con le tecniche di memoria la nostra mente il nostro cervello sa fare cose straordinarie! Solo a parlarne mi entusiasmo! Ho frequentato un corso da ragazzina e da lì mi sono appassionata e ora mi accontento solo di tecniche su libri in quanto ho un bimbo piccolo e non posso frequentare corsi. Lo farei solo per me a livello personale. Cristian vorrei chiederti una cosa che non ho mai capito:quando ne parli con qualcuno non ti dà la possibilità di spiegare la bellezza delle tecniche di memoria in quanto ti prende per pazza. Cosa ne pensi?
    Grazie.
    Loredana

Share your thoughts, post a comment.

(required)
(required)

Note: HTML is allowed. Your email address will never be published.

Subscribe to comments