Skip to content

Posts tagged ‘università e lavoro’

12
Feb

lavoro per universitari in tempo di crisi?

universita e lavoroCrisi finanziaria, crisi monetaria, crisi economica… e che palle!!

E se invece delle condizioni generali sfavorevoli ci fosse chi assume ed anzi non vede l’ora che gli bussi alla porta perché stava aspettando proprio qualcuno come te con quel tipo di laurea, o esperienza universitaria, o diploma?!

Infatti secondo la stima di Datagiovani esistono delle categorie ricercate che in controtendenza hanno aumentato l’offerta di lavoro nel 2012.

Quali sono queste categorie?!

Cuochi, camerieri, operatori del turismo e addetti all’accoglienza, ma anche segretari d’ufficio! I settori in cui si le assunzione sono più elevate invece risulta essere: ristorazione, ingrosso, ed edilizia.

Per quanto riguarda le lauree gli ingegneri (soprattutto ramo turismo) rimangono i più ricercati anche nel primo trimestre del 2013.

E dopo il 2013 cosa succederà? I lavori più ricercati del prossimo futuro rientrano nei settori: medicina (infermieri), chimica, agricoltura, green economy (progetti ecosostenibili), scienze motorie, scienze economiche e statistiche, scienze umane per citare i primi.

Per un elenco completo visito il sito www.pmi.it/economia/lavoro/news1

Per saperne di più visita http://www.pmi.it/economia/lavoro/news2

Cristian

P.S. ti consiglio di iscrverti al sito pmi.it io lo consulto tutti i giorni per sapere le news in tema di economia, lavoro, ricerca e sviluppo.

27
Jan

come vivi l’università

Ciao,

ti segnalo che è appena uscito il mio nuovo ebook:

            Come vivi l’università

tecniche e strategie per vivere al meglio il percorso di studi Universitario

E’ un ebook che integra lo studio in prospettiva al lavoro. Come zoommare all’indientro per ampliare la visuale sull’immagine di te che mostrerai una volta nel mondo del lavoro.

Tutto questo parte da una decisione: parte dalla scelta su come decidi di vivere l’università!

Come se tu avessi a disposizione dell’argilla morbida e tempo da 3 a 5 anni per creare il tuo vaso migliore!
Chi si ferma al “primo livello di tornitore” (cioè: studia, da esami ed espone una tesi imparata a memoria), per quanto bravo, non potrà che produrre un vaso semplice. Chi invece ha seguito anche i “corsi avanzati” (erasmus, attività in associazioni, rappresentante degli studenti, corsi di formazione personale…) avrà ovviamente più strumenti a disposizione per creare un vaso che si noterà tra la massa.

Tu imprenditore, a parità di costo, quale vaso vorresti? Wink

Scarica ora le prime 30 pg gratis, cliccando qui: Come vivi l’università

E’ ora disponsibile anche la versione completa (149 pg) che trovi allo stesso link.

Buona giornata.

Cristian

5
Apr

università e lavoro

Scegliere l’università in funzione del lavoro? Potrebbe essere una scelta.

C’è chi non è d’accordo, ma è difficile dare un giudizio unico su una scelta di vita così importante.

Per me ognuno è bene che trovi la propria motivazione allo studio e di questo ne ho parlato parecchio (guarda in basso i link correlati se vuoi approfondire l’argomento).

Per tutti, comunque può essere interessante consocere i settori lavorativi di maggiore espansione nel 2011.

Secondo l’Osservatorio settoriale di Gi Group, leader italiano nei servizi dedicato al mondo del lavoro, i settori di maggior sviluppo economico del 2011 saranno:

automotive, manufactoring, green economy, food and beverage e settore alberghiero.

Chi saranno i più richiesti in questo settore? Gli under 25 ed i giovani neolaureati! 🙂

Io mi interesso alla green economy da anni, ed è almeno un decennio che sento dire che questo è uno dei mercati più in espansione del futuro.

Per tante ragioni, tutto quello che richiama l’ecologia, il riciclaggio, le fonti di energia pulite, sta avendo ed avrà una sempre maggior domanda nel mercato del lavoro.

Pensa, per esempio al classico appartamento, a come è fatto a quante spese ha… Ora pensa ad una casa con i pannelli solari sul tetto, il riciclo dell’acqua, con struttura in legno invece che in cemento, coibentata e magari con orto annesso. Quale dei due ti fa risparmiare di più?

Diciamo che potendo scegliere io andrei a vivere nella seconda. 😉

Come si sposa tutto questo con l’università?

Beh, se stai per scegliere la facoltà, ti consiglio di tener conto anche di questo cambio di esigenze di mercato, e quindi di lavoro! Se sei a metà del percorso universitario, hai tempo per osservare questi fenomeni e chissà che non possano essere uno spunto interessante per la tesi. Se hai quasi finito, puoi giovarne più di tutti gli altri da questa situazione. Non ti lasciare spaventare dal cambiamento, anzi vagli incontro, e questo vuol dire che, invece di lasciare curriculum a caso, puoi già indirizzarti in questi settori che sono il traino del nuovo tipo di economia che si sta formando.

Buona osservazione! 🙂

Cristian

—————————————-

link correlati ad università e lavoro:

perchè studiare 1

perchè studiare 2

universitari e studio: creazione obiettivi

perchè disoccupati dopo la laurea 2

mappa del sito:

tutto il blog in 1 post